Giardino Ventura nasce in un contesto, quello di Milano Lambrate, che per tutto il ‘900 si è caratterizzato per la presenza di grandi fabbriche che ne hanno plasmato il territorio in termini urbanistici e sociali.

Giardino Ventura nasce, quindi in tale contesto, come luogo per riposare la mente, l'anima ed il corpo dal duro lavoro, quale estensione di Villa Bombelli, la villa liberty che Angelo Bombelli costruì a fine ‘800 come dimora per la sua famiglia, adiacente alla fabbrica di costruzioni metalliche, la Angelo Bombelli Costruzioni Metalliche Spa, che dal 1889 ha realizzato opere ardite e innovative nella lavorazione del ferro e dell’alluminio in cooperazione con i maggiori architetti e ingegneri del secolo scorso, come vetrate, velari, pensiline, lucernari, parapetti, tettoie, impennate (Banche, Stazioni); Mobili, scaffalature metalliche (Biblioteche e Archivi); Cancellate a saliscendi; Torri; Hangar per dirigibili; Cupole astronomiche; Serramenti, Facciate continue (Palazzi, Industrie, Fiere).

La Angelo Bombelli Costruzioni Metalliche Spa, che arrivò ad occupare oltre 500 persone, tra le opere più importanti ha realizzato le arcate, tettoie e pensiline della Stazione Centrale di Milano, della Stazione Termini di Roma, della Stazione Santa Maria Novella di Firenze, delle Stazioni Porta Nuova e Porta Susa a Torino; i cancelli del Vaticano; la torre Littoria nel parco Sempione di Milano (ora Torre Branca); tutte le sedi italiane della Banca d’Italia e decine di altri edifici storici di Milano e di Roma, quali i palazzi Montecatini, Edison e di Giustizia a Milano e il Palazzo della Civiltà del Lavoro a Roma; il primo osservatorio astronomico di Monteporzio Catone e a seguire tutti gli altri osservatori italiani, il cancello dell'Altare della Patria a Roma che, con i suoi 40 metri di lunghezza e un sistema innovativo di movimentazione a carrucole per la salita e la discesa, rappresentava una svolta tecnica e costruttiva molto importante;  hotel e bar simbolo di una epoca quali Savini, Biffi; Reale Compagnia Caffè Cova, Hotel Commercio; il grattacielo Galbani a Milano, detto Il Galbanino, gli uffici della Fiera Campionaria di Milano e tutta una serie di edifici innovativi che montavano le prime facciate continue in alluminio.